Noi è un film di genere horror, scritto e diretto da quel gran genio di Jordan Peele.

Lo ricordiamo tutti per l’esordio alla regia in quel capolavoro di Scappa – Get out, premiato anche all’Oscar per la miglior sceneggiatura originale. Quella del regista afroamericano rimane una delle migliori riflessioni e critiche al politicamente corretto e al tema dei rapporti razziali negli States viste negli ultimi anni, grazie all’apparente leggerezza di una pellicola ibrida tra commedia ed horror.

Il regista, dopo aver sbancato al botteghino ed aver conquistato le critiche di mezzo mondo, ritorna ad una filmografia di genere più pura, abbandonando critiche sociali e humor e sposando in pieno la causa dell’horror.

Basta guardare il trailer di Noi per essere accarezzati da un filo di terrore, da una sana paura.

La trama ci racconta di una allegra famigliola in gita verso una località balneare californiana. Qualcosa andrà storto, dato che i quattro protagonistimadre, padre e i due figli – si troveranno inaspettatamente ad affrontare dei loschi figuri che si riveleranno essere nient’altro che loro stessi.

Il tema del doppio, del doppelgänger, dell’alter-ego riscuote da sempre successo nel campo della narrazione, filmica e scritta, perché ovviamente si presta a riflessioni e paure primigenie, vedremo come verrà trattato dal regista e se riuscirà a confermarsi ad alti livelli.

Cast di qualità dove spicca senza concorrenti la protagonista femminile Lupita Nyong’o, premio Oscar come miglior attrice non protagonista per Dodici anni schiavo.

Al cinema dal 4 aprile, chissà se il buon Jordan saprà stupirci ancora!