Conosciamo davvero chi ci vive accanto? Beh, c’è chi sta sicuramente peggio ed è la compagna di Ted Bundy, Liz Kloepfer.

Il “buon” Ted è stato uno dei più efferati killer della storia, giudicato colpevole di almeno una trentina di omicidi di giovani donne. Senza che nessuno sospettasse di nulla, nemmeno la sua ragazza, era riuscito a farsi passare per una brava persona, amato da tutti, adulti e bambini.

Quello che emerge dal trailer, è come il film si soffermi non sull’attività criminale di questo pluriassassino ma sul suo fascino criminale, su quella faccia d’angelo che arrivò a dividere l’opinione pubblica in un caso che ricorda da vicino – per quanto appassionò i media americani – quello di OJ Simpson.

Belloccio, brillante, spigliato con le ragazze anche quando sotto accusa da parte di giudici e mass media. Un Ted Bundy che non ti aspettavi, come ancor meno se l’aspettava la povera Liz di cui in questa pellicola viene raccontato il punto di vista ed il venire a confronto con questa realtà nascosta.

Ted Bundy – fascino criminale, è stato presentato in anteprima al Sundance Film Festival a fine gennaio, ottenendo un eterogeneo giudizio di critica, unanime invece nell’applaudire la prova di Zac Efron – ne è passato di tempo da High School Musical – nei panni dell’assassino. L’ex idolo delle ragazzine sembra ormai un attore maturo e pronto a parti non semplici come questa.

Alla regia Joe Berlinger, già dietro la cinepresa in una miniserie a tema presente su Netflix mentre nei panni di Liz troveremo Lili Collins, la figlia del più famoso Phil.

Al cinema da giovedì 9 maggio.